Posizione corrente:

Lions Toscana 108La > Magazine > I nostri Club > I Lions in discoteca per la ricerca

I Lions in discoteca per la ricerca


Lo storico ristorante-discoteca YAB di via Sassetti, nel centro storico fiorentino, ha accolto una nuova iniziativa dei Lions. Nove Club (Fiesole, Poggio a Caiano-Carmignano-Medicei, Firenze-Ponte Vecchio, Firenze-Poggio Imperiale, Prato-Curzio Malaparte, Firenze-Amerigo Vespucci, Firenze-Cosimo de’ Medici, Firenze-Arnolfo di Cambio e Firenze-Brunelleschi), con tanti amici ed ospiti, si sono ritrovati per un evento particolare: centosettanta, fra giovani e meno giovani, tutti insieme a cena con ballo, per un obiettivo importante. Su proposta di Piero Pannuti (infaticabile medico ginecologo del Lions Club Fiesole, che ricordiamo animatore del Progetto Martina sulla diffusione nelle scuole della cultura della prevenzione dei tumori), il ricavato della serata (duemila euro) è stato consegnato alla dottoressa Debora Angeloni, che dirige i laboratori di Scienze mediche dell’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Debora Angeloni ha trascorso cinque anni negli Stati Uniti come ricercatrice nel gruppo dei National Institutes of Health (NIH) di Bethesda nell’ambito dell’oncologia molecolare e, con immaginabili difficoltà, è rientrata in Italia ricominciando da zero fino ad arrivare alla posizione attuale. Come noto, Debora Angeloni ha recentemente fatto una importantissima scoperta: una proteina che rende inattive le cellule tumorali. Questa scoperta aprirà nuovi orizzonti a future ricerche, che, anche se in tempi non brevi, potranno portare a progettare farmaci destinati a bloccare le metastasi.

Ospiti della serata, organizzata da Giovanna Ciampi, officer dell’area services del Distretto 108La Toscana, il Secondo Vice Governatore Daniele Greco, il Leo Chairman Paolo Simoncini ed altri officer, che non hanno mancato di sottolineare l’importanza dell’iniziativa.

Un service all’insegna del principio di sussidiarietà, un altro modo per farsi conoscere, per divulgare e sostenere la nostra immagine conquistando l’interesse degli altri attraverso ciò che facciamo,  in modo da soddisfare anche l’esigenza di chi si interroga su quel che siamo; ed è proprio con iniziative come questa che i Lions svolgono uno dei loro compiti specifici.

Carla Bendinelli – Addetto Stampa

Lions Club Firenze-Arnolfo di Cambio