Posizione corrente:

Lions Toscana 108La > Magazine > I nostri Club > Giuliana Bianchi Caleri, una Lions internazionale

Giuliana Bianchi Caleri, una Lions internazionale


Socia fondatrice del Lions Club “Cortona Corito Clanis”, all’interno  del quale ha ricoperto nel tempo molteplici ruoli, dalla presidenza ad altri impegnativi incarichi, non solo a livello del proprio club ma anche a livello di circoscrizione e di  distretto, Giuliana Bianchi Caleri e’ stata quest’anno insignita dal proprio club della massima onorificenza lionistica, ovvero del premio Melvin  Jones Fellow, per essersi dimostrata sempre un vero e proprio punto di riferimento.

L’impegno di Giuliana  anche  nell’ambito della cultura ha  varcato, recentemente,i confini del nostro territorio ,per estendersi sia a livello nazionale che internazionale. Socia, oltre che dell’associazione aretina “Tagete” e de “La camerata dei poeti” di Firenze, da circa due anni e’ parte attiva nel”Simposio” di Anzio (Roma), circolo culturale fondato, ormai da diverso tempo, dall’allora generale dell’Aviazione Ettore Malosso, assieme alla moglie Giuliana Bellorini. Il loro “Salotto letterario” comprende intellettuali provenienti da tutta Italia e dall’estero. Si riunisce circa tre volte a settimana per affrontare tematiche di ampio respiro che toccano per lo più temi legati alla storia, all’arte, alla filosofia, alla letteratura. Tutto cio’ viene poi pubblicato attraverso i “Quaderni”, a cura dello stesso “Simposio”. I rapporti di Giuliana  Bianchi Caleri con il medesimo si sono intensificati nel tempo: dopo la presentazione, circa  due anni fa, ad Anzio , della sua raccolta di poesie “Alfabeti di luce”, i “Quaderni” hanno continuato a pubblicare altre sue produzioni, tra le quali e’ da segnalare un “Poemetto” di oltre trecento versi, dal titolo “Donne di allora…e di ora”.Testimone  della vita agreste  in una campagna cortonese che, ancora solo sessant’anni fa viveva atavici ritmi scanditi dai lavori stagionali, Giuliana fa proprie le sofferenze, i sacrifici, la fatica, le amare incomprensioni  e le schiavitu’ ataviche   di un’umanita’ al femminile,di  cui denota di conoscere fin  troppo bene i molteplici risvolti , e che oggi facilmente, purtroppo, possono essere accostati ai duri aspetti che troppo spesso sfociano nella violenza  contro la donna. Denuncia  aperta di una realta’ sconvolgente, il poemetto puo’ essere considerato l’amara epopea di antiche vessazioni, dove  la sottomissione diviene strumento di possessive e deliranti follie.

Accolta con entusiasmo all’interno del ” Circolo”di Anzio, Giuliana ha ricevuto dallo stesso a Firenze un ambito riconoscimento, presso la sede de “La Camerata dei Poeti”, (gemellata con il “Simposio”), per il suo saggio socio-filosofico sul tema dell’altruita’, dal titolo”L’Io e l’Altro Io”.Recentemente si e’ recata ancora ad Anzio, dove ha tenuto la commemorazione ufficiale per il centenario della nascita del generale Malosso (scomparso nel 2008 alla veneranda eta’ di novantadue anni), durante la quale ha tracciato una sintesi della figura e dell’opera dello stesso, come poeta, narratore, e, soprattutto, filosofo il quale, dopo essersi distinto come combattente nella nostra Aviazione durante la seconda guerra mondiale, ha dedicato la restante parte della sua vita ad ampi studi nei vari settori della cultura. Il Lions Club “Cortona Corito Clanis” nel 2015, in occasione della premiazione del Concorso di poesia ” Molteplici visioni d’amore”,dedico’ allo stesso Malosso il premio speciale ” Cortona citta’ del mondo” per la sua “Opera omnia”, ritirato dalla vedova Giuliana Bellorini.

Giuliana Bianchi Caleri , recentemente, e’ entrata a far parte del Direttivo del nuovo movimento culturale “Italia poesia chiama….mondo”, che ha lo scopo di favorire l’interscambio tra le piu’ diverse culture  in campo letterario ed artistico.

Nato dall’incontro tra “La Camerata dei poeti” e il “Simposio”, vede al suo interno la presenza di vari esponenti della cultura a livello internazionale. In relazione a cio’, alcune poesie della nostra concittadina sono state tradotte in lingua francese. Sempre durante il suo ultimo viaggio ad  Anzio infine ha stretto ulteriori legami di collaborazione cui faranno seguito le relative pubblicazioni, su varie tematiche gia’ programmate. Va infine detto che l’impegno  profuso da Giuliana nei vari campi della cultura si riverbera positivamente nel Concorso di poesia che ogni anno il Lions Club “Cortona Corito Clanis”indice e porta avanti con successo. Grazie a lei infatti questo si connota sempre piu’ di presenze poetiche europee e sempre piu’ caratterizza Cortona come Citta’ del Mondo.

Clara Egidi