Posizione corrente:

Lions Toscana 108La > Carlo Bianucci

Carlo Bianucci


Governatore Distrettuale

Amiche e Amici Lions, grazie per la fiducia che mi avete dimostrato con l’elezione a Governatore: mi investe di responsabilità sia nell’amministrazione sia nel coordinamento del Distretto, responsabilità che assumerò e rispetterò secondo il nostro codice etico.

Nell’incontro al Congresso di Firenze conclusi il mio intervento affermando che il Distretto siamo noi, tutti, che i Club fanno parte del Distretto, che il Distretto senza Club non esiste. Ed è da qui che voglio iniziare, impostando il lavoro di quest’anno sulla preminenza dei Club e cercando di snellire o accorpare in maniera logica le tante attività che svolgiamo come contributo convinto all’affermazione dei valori del lionismo.

Nella predisposizione dell’organizzazione della struttura organizzativa mi sono strettamente attenuto al numero complessivo dei membri dei comitati distrettuali previsto dal nostro Statuto, non sempre rispettato negli anni, ed ho tenuto in debito conto la rappresentanza della generalità dei Club.

Un anno associativo costellato di eventi e accadimenti, che devono essere sempre improntati ai nostri valori. Vogliamo trasparenza e chiarezza d’intenti; vogliamo unità e concordia; vogliamo un Distretto nel quale siano protagonisti i Soci e le loro azioni. E’ questa la direzione che seguo con umiltà e passione, ma tocca a noi tutti, nessuno escluso, premere l’acceleratore con una impostazione pragmatica e un lavoro di gruppo, un insieme cioè di persone che possono avere idee diverse, ma che sono riunite in un unico complesso per conseguire gli stessi obiettivi, che sono i soci e i service.

I Soci dei Club, che, con i loro Presidenti, rappresentano il motore di tutta l’attività di servizio, sono da accogliere, da motivare, da coinvolgere al fine di realizzare service di qualità che parlino in maniera forte e incisiva alla società della nostra presenza.

I service devono individuare i problemi emergenti nell’attuale contesto sociale, proporre soluzioni e risposte adeguate di sviluppo rispetto ai reali bisogni dei diversi territori, sollecitare l’intervento delle istituzioni, consentire la collaborazione con loro e migliorare la vita quotidiana dei nostri simili meno fortunati. Per realizzare i nostri scopi, tuttavia, occorrono impegno, concordia e rispetto, oltre che delle norme e del nostro codice etico, anche e soprattutto delle persone, con la volontà di contribuire convintamente all’affermazione dei valori del lionismo. Ed è con il valore dell’amicizia che vi ringrazio per il vostro costante impegno nel mondo del lionismo e per questo tratto di vita che percorreremo insieme.

Carlo Bianucci
Governatore Distretto 108 La – Toscana