Posizione corrente:

Lions Toscana 108La > Attività dei Club > La prefettura festeggia il quadro “ritrovato”

La prefettura festeggia il quadro “ritrovato”


Un paesaggio napoletano restituito alle sale della dimora del prefetto di Pistoia dopo un lungo restauro. Si può realmente parlare di quadro ritrovato per le pessime condizioni nelle quali si trovava e prossimo alla disintegrazione.
Una condizione che non ha spaventato il nuovo prefetto Elena Zarrilli che ha deciso di recuperarlo chiedendo aiuto ai club lions della provincia di Pistoia che prontamente hanno risposto alla sollecitazione.
Per festeggiare il ritorno dell’opera nella sua abitazione la dottoressa Zarrilli ha chiamato i rappresentanti dei club e le altre istituzioni cittadine per ringraziare pubblicamente dell’apprezzato gesto.
A festeggiare con i lions e il loro Governatore distrettuale Daniele Greco, fra gli altri sono stati chiamati il Questore Salvatore La Porta, il Sindaco Alessandro Tomasi, la vice sindaco Anna Maria Celesti, il presidente della Camera di Commercio Stefano Morandi per un brindisi collettivo.
Ma per il Prefetto Zarrilli il brindisi non era sufficiente così ha fatto intrattenere gli ospiti da una storica dell’arte che ha raccontato per grandi linee la storia del Palazzo, dal 1927 di proprietà della Provincia.
Nel tempo l’attuale dimora del prefetto è passata più volte di mano: in origine fu proprietà della famiglia Cancellieri, poi sede della Curia vescovile fino ad essere acquistato come propria dimora dai Vivarelli Colonna che ne fecero affrescare qualche parte e soprattutto i soffitti.
Insomma un Palazzo storico da valorizzare, come ha sottolineato il prefetto, che presto lo aprirà alle visite del Fai.