Posizione corrente:

Lions Toscana 108La > News e Attività > I Lions contro il bullismo e cyber bullismo

I Lions contro il bullismo e cyber bullismo


L’interesse che, da un po’ di tempo, desta il fenomeno del bullismo, testimonia quanto sia diffuso e, per questo, sia divenuto attuale, preoccupante e quindi da contrastare.

E’ con questo spirito, che una organizzazione di servizio come il Lions Club Orbetello “I Presidi”, da sempre attenta alle tematiche del disagio giovanile, ha aderito al Tema di Studio “un calcio al bullismo”, un progetto nazionale di dibattito, sensibilizzazione e approfondimento voluto da Lions International in associazione con le istituzioni ed in particolare con i presidi scolastici.

Grazie alla sensibilità e lungimiranza della dirigente scolastica, d.ssa Roberta Capitini e di vari docenti, nella mattina di mercoledì 18 si è tenuto  presso l’aula magma dell’Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani il service “un calcio al bullismo”, alla presenza del Presidente Massimo Benedetti e di alcuni soci del Club, quali l’avvocato Luca Aldi e  Emiliano Rossi.

I relatori hanno informato 135 ragazzi, di età compresa tra 11 e 13 anni, evidenziando la natura, la diffusione e le conseguenze, anche legali, di comportamenti aggressivi di violenza, sia essa verbale o psicologica o relazionale che vengono messi in atto nei confronti di altri ragazzi, coetanei e non.

E’ stato spiegato che sulla scena del bullismo, gli attori sono il bullo, il bullizzato e gli osservatori, analizzato i profili dei suddetti protagonisti, ed in particolare quello dell’osservatore.

Gli osservatori, infatti, sono coloro che assistono agli eventi e che rappresentano una componente fondamentale sia che decidano di tacere che di denunciare. Nel primo caso tacciono per non divenire essi stessi vittime, nel secondo caso, denunciando, possono contribuire a mantenere fine alle violenze.

L’incontro è continuato analizzando il fenomeno del cyber-bullismo, oggi sempre più dilagante, che testimonia l’incapacità del bullo a rapportarsi, ad assumersi le responsabilità delle sue azioni, utilizzando profili social, a volte anche falsi, si nasconde dietro un monitor, diffonde foto, video, esprime giudizi, fa commenti non lusinghieri e lesivi, che, però, hanno, a volte, effetti immediati, oltremodo devastanti, che provocano, in alcuni casi, reazioni inconsulte, raramente prevedibili.

Alla chiusura della riunione è stato consegnato ai ragazzi, che hanno dimostrato grande partecipazione e un apprezzato e non scontato interesse del fenomeno, un questionario anonimo che serve a raccogliere le loro esperienze sul fenomeno del bullismo e cyber bullismo e che sarà in eseguito studiato ed analizzato da un apposito gruppo di lavoro lions.

P.S. (informazione su lions nel mondo)

Il Lions Clubs International, con oltre 46.000 club e 1,36 milioni di volontari impegnati in progetti comunitari in più di 208 paesi e aree geografiche, è la più grande Organizzazioni di Servizio esistente oggi nel mondo.