Posizione corrente:

Lions Toscana 108La > Magazine > LIONS CLUB ISOLA D’ELBA Visita del Governatore Distrettuale Daniele Greco

LIONS CLUB ISOLA D’ELBA Visita del Governatore Distrettuale Daniele Greco


Le innovazioni, che si stanno introducendo in tempi sempre più accelerati nei vari aspetti della nostra vita e gli adeguamenti che tutto ciò comporta, ci inducono a riannodare i fili per riprendere pieno contatto con la nostra comunità.
È questa una sintesi del discorso introduttivo tenuto dal presidente del Lions Club Isola d’Elba Gabriella Solari in occasione della visita annuale del Governatore del Distretto Lions 108LA (Toscana), proseguito poi con l’esposizione del nutrito programma che vedrà il sodalizio elbano per l’anno sociale 2018–2019 impegnato nei temi e services proposti dalle varie sedi, dall’ambito internazionale al distrettuale, quali: diabete, ambiente, fame, vista, malattie pediatriche, concorso “Un Poster per la Pace”, raccolta occhiali, libro parlato, Lions in piazza, progetto Martina, disturbi comportamentali dell’alimentazione. Un’attenzione particolare è anche riservata al territorio con la promozione di una serie di eventi per la trattazione di vari argomenti fra i quali: i tesori archeologici di Pianosa e dell’Elba, la storia delle due Confraternite portoferraiesi Bianchi e Neri, il riciclo della plastica, la situazione della sanità nell’Isola, la giornata mondiale dell’Acqua, contatti con le scuole con due convegni “Interconnettiamoci” e “Progetto Martina”.
Il Governatore Daniele Greco, accompagnato dal suo staff, nell’incontro col consiglio direttivo del Club, che ha preceduto la riunione plenaria con i soci, ha verificato la condotta amministrativa ed operativa del sodalizio, ha richiamato l’attenzione sulla globalizzazione del lionismo e quindi sull’importanza di sentirsi parte attiva di questa rete mondiale di clubs rappresentata dalla Lions International Association, la cui rilevanza planetaria è anche testimoniata dai due seggi permanenti all’ONU e alla FAO. Greco, esprimendo la propria approvazione per l’operosità ed il dinamismo dimostrati sin ora dal sodalizio elbano e per i progetti messi in cantiere per l’imminente futuro, ha anche sottolineato la necessità, derivante soprattutto dai rapidi mutamenti in atto su tutti gli aspetti della vita sociale, di programmare, a differenza di come si è fatto sino ad oggi, attività di durata pluriennale che si possano svolgere quindi nel corso di due, tre o più anni sociali, dando rilevanza in tal senso alla personalità degli organizzatori a discapito dei personalismi sin ad ora spesso perseguiti.
L’incontro, tenutosi a Porto Azzurro nella giornata di giovedì 1° novembre, cui hanno preso parte anche il prof. di archeologia Franco Cambi e il presidente regionale di Italia Nostra Cecilia Pacini promotori della recente visita agli scavi di S. Giovanni organizzata dal Club, si è concluso con il rituale scambio di guidoncini e l’omaggio al Governatore, al Cerimoniere Distrettuale, al Presidente di Circoscrizione ed al Presidente di Zona che lo accompagnavano del Notiziario del Club e del volume edito in occasione del cinquantennale celebrato proprio nel corso di quest’anno. Da parte sua Daniele Greco ha comunicato al presidente Solari che il Distretto ha versato a suo nome l’importo di 100 dollari USA alla Lions Clubs International Foundation che si occupa in tutto il mondo di interventi mirati, e seguiti sino alla conclusione, in zone interessate da gravi carenze o colpite da calamità fra le quali ha voluto ricordare i recenti provvedimenti attuati dalla Foundation per le alluvioni di Marina di Campo, Lunigiana, Livorno e per il terremoto del centro Italia.
L’alto tenore dell’incontro ha altresì favorito la consegna di chevrons per anzianità di appartenenza, pervenuti direttamente dalla sede centrale di Oakbrook Ill., ai lions Luca Bartolini 40 anni, Vittorio G. Falanca 35 anni, Ennio Cervini 30 anni, Marcello Bargellini 20 anni.